Covid, da giovedì in Lombardia terza dose per gli over 40 [VIDEO]

Regione Lombardia anticipa l'estensione delle terze dosi al 18 novembre e lavora all'estensione dei punti vaccinali anche nella grande distribuzione e in due stazioni della metropolitana. Moratti: "Garantire autonomia di movimento ai vaccinati".

43

Il coordinatore della campagna vaccinale anti-Covid in Lombardia, Guido Bertolaso, ha annunciato che in Lombardia, da giovedì 18 novembre, gli over40 si potranno prenotare sul portale di Poste per la somministrazione della terza dose, a patto che siano passati i 180 giorni dal completamento del precedente ciclo vaccinale. Per le terza fase della campagna vaccinale anti Covid “abbiamo immaginato di organizzare dei centri vaccinali anche nella grande distribuzione organizzata della Lombardia e in due stazioni della metro” a Milano, ha spiegato Guido Bertolaso, durante una conferenza a Palazzo Pirelli, spiegando che nei prossimi giorni sarà aperta una manifestazione di interesse rivolta alle grandi catene e ai centri commerciali. Con l’inizio dell fase massiva delle terze dosi, a partire dal primo dicembre, “ci prepariamo agli scenari più diversi, anche a quelli che potrebbero essere di vaccinare 60-70 mila persone al giorno”, ha detto Bertolaso. I centri vaccinali già attivi, dunque, resteranno aperti anche durante le festività natalizie, mentre a Milano “l’hub delle Scintille, che è un nostro gioiello e adesso lavora a un terzo della sua capacità, sarà pienamente operativo per gennaio”. E anche a Gallarate aprirà un nuovo centro, che andrà a sostituire quello di Malpensa Fiere. “Come sarà il Natale? Più ci vacciniamo e più siamo tranquilli per le prossime festività, non c’è possibilità di compromesso e mediazione”, ha ribadito Bertolaso perché “o ci vacciniamo oppure temo che potremmo avere delle sorprese in negativo”.

“La situazione epidemiologica ad oggi appare sotto controllo anche se nelle ultime settimane abbiamo assistito a una risalita costante dei contagi”. Lo ha spiegato il vicepresidente e assessore al Welfare della Regione Lombardia Letizia Moratti. “In Lombardia – ha spiegato Moratti – l’incidenza ogni 100 mila abitanti negli ultimi 7 giorni si attesta a 74 contro una media nazionale del 91. La percentuale dei posti letto occupati negli ospedali è dell’8% mentre nelle terapie intensive è stabile al 3%. Un anno fa l’incidenza era di 592, l’occupazione di letti in area medica del 124% e nelle terapie intensiva del 56%. E’ evidente il ruolo positivo e fondamentale svolto dalla campagna vaccinale massima in Lombardia, che ha superato 16,2 milioni somministrazioni complessive e 8 milioni di vaccinati completi”. “La libertà di scelta non deve andare a ledere la stragrande maggioranza cittadini che si sono vaccinati, ai quali va garantita autonomia di movimento per il lavoro e il tempo libero, a favore della ripresa”, ha sottolineato Letizia Moratti.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.