Rischio Natale in zona gialla, le Regioni chiedono il modello Austria

I governatori - in primis di area di centrodestra e leghisti - premono per un cambio di rotta: "Le misure legate alle fasce di colore valgano per le persone che non hanno fatto il vaccino" ma il Governo frena.

35

Le Regioni chiedono al governo di seguire il “modello Austria” e di introdurre restrizioni solo per i non vaccinati, ma per il momento il Governo frena. Se l’aumento dei contagi, ma soprattutto dei ricoveri, continuerà a questo ritmo, presto in Italia torneranno le zone gialle. I governatori premono: “Chiederemo al governo come Regioni che le misure restrittive legate alle fasce di colore valgano per le persone che non hanno fatto il vaccino, non per le persone che lo hanno correttamente fatto”, ha annunciato il presidente della Liguria, Giovanni Toti, dopo una telefonata con il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga. Interviene anche il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana: “Non possiamo pensare a restrizioni per questi cittadini che hanno dimostrato fiducia, consapevolezza e senso del bene comune”, ha scritto su Facebook Fontana. Ma fonti del Governo frenano: “In Austria 10 milioni di persone e 12mila casi. È come se noi viaggiassimo su 72mila nuovi contagi nelle 24 ore”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.