No Green Pass, manifestazione a Milano: formalizzato il preavviso

157

La Questura di Milano comunica che, nella mattinata odierna, ha ricevuto, da parte di rappresentante del Comitato “No Green Pass”, un preavviso per il corteo che si svolgerà nel pomeriggio di domani, sabato 30 ottobre.
La formalizzazione del preavviso è giunta all’esito di un percorso di mediazione che, partendo da una prima proposta valutata non ricevibile dall’Autorità di PS sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica, e dopo lunghe interlocuzioni, è giunta a definire un percorso che, se per un verso, soddisfa l’esigenza di “visibilità” dei manifestanti, consente, per altro, dopo 14 sabati di totale imprevedibilità dei movimenti degli stessi, di provare di nuovo a mitigare i forti disagi subiti dalla cittadinanza.
Il percorso preavvisato prevede che i manifestanti, dopo il consueto concentramento in piazza Fontana e transitando in p.zza Duomo, ove è stata preavvisata, per il primo pomeriggio, altra iniziativa, in forma di presidio, sulla medesima tematica, si muovano lungo l’asse Via Manzoni – Piazza della Repubblica – Bastioni di Porta Nuova – Bastioni di Porta Volta – Via Elvezia – V.le Byron – C.so Sempione sino a giungere all’altezza della sede RAI.

Commenti FB
Elezioni Regionali 12 e 13 Febbraio
Articolo precedenteDonna di 90 anni muore nell’incendio di un appartamento a Milano
Articolo successivoUccisa con il ferro da stiro
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati