“Non mi sono accorto di nulla”

L'uomo alla guida del mezzo agricolo, non una trebbiatrice ma uno spargitore di insetticidi, è stato sentito a lungo dai carabinieri.

27

Il bracciante alla guida del mezzo agricolo che ha investito e ucciso due ragazze in un campo di mais tra il Milanese e il Lodigiano ha affermato davanti ai carabinieri di non essersi accorto di nulla. L’uomo è indagato per omicidio colposo. Le vittime del tragico incidente sono Hanan Nekhla, 32 anni e Sara El Jaafari, 28 anni, trovate senza vita in un campo al confine tra San Giuliano Milanese e Locate di Triulzi. Sono già iniziate, intanto, le analisi sul mezzo che guidava che non  è una trebbiatrice, come era emerso nei primi momenti, ma uno per lo spargimento di insetticidi. Gli investigatori stanno cercando di accertare l’eventuale presenza di altre persone. Sul posto sono stati trovati infatti più di due telefoni cellulari. L’autopsia si terrà domani e l’accertamento prevede anche esami tossicologici in quanto la donna più giovane, quella che ha dato l’allarme al 112 chiedendo un disperato aiuto, si ipotizza abbia anche inalato la sostanza irrorata, cosa che potrebbe essere una delle concause della sua morte.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.