Quattro agenti della Polizia Penitenziaria di Monza sono stati rinviati a giudizio con l’accusa di atti di violenza nei confronti di un detenuto nel carcere brianzolo. Si tratta di  tre agenti e di un ispettore che dovranno rispondere a vario titolo di lesioni aggravate, falso, calunnia, violenza privata, abuso d’ufficio e omessa denuncia, mentre è stata chiesta l’archiviazione per il reato di tortura. L’inizio del processo è previsto a novembre.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.