Il beatmaker Mace si esibirà sul tetto dell’arco trionfale della Galleria Vittorio Emanuele II per “Mace X Milano”, un evento in streaming gratuito che andrà online lunedì 5 luglio alle ore 21.00 sul canale youtube di Mace. Questa mattina si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’evento. E’ la prima volta in assoluto che un artista si esibirà sul tetto dell’arco trionfale della Galleria, in un’esperienza di musica, luci e set ideati dal live media designer Stefano Polli. Ad affiancare MACE vi saranno: Gemitaiz, Rkomi, Colapesce, Venerus, Joan Thiele che, insieme ai musicisti Rodrigo D’Erasmo, Enrico Gabrielli e Danny Bronzini, contribuiranno a creare uno show, per la cui registrazione è stato necessario l’impiego di una troupe di 50 persone. MACE X MILANO è un evento prodotto da Artist First con il patrocinio del Comune di Milano.
“Ricordiamo che in tutti questi mesi i lavoratori dello spettacolo non hanno lavorato e quindi ci sono stati migliaia di addetti ai lavori che purtroppo per colpa della pandemia non hanno potuto lavorare e invece per questo evento e per questo live set sono state in realtà coinvolte 50 maestranze, 50 lavoratori dello spettacolo e quindi da un punto di vista anche etico ci siamo sentiti di voler diffondere questo contenuto a titolo puramente gratuito senza intervento di sponsor, senza alcun tipo di monetizzazione, e quindi un contenuto per cui abbiamo voluto in qualche modo essere integralisti da questo punto di vista per rispetto nei confronti di tutti i lavoratori dello spettacolo e soprattutto per rendere omaggio ad una Milano straordinaria capitale dell’industria musicale capitali di industria discografica e dalla quale tutti noi vogliamo ripartire”, ha commentato Mace.
“‘Dal tramonto all’alba’”, spiega Claudio Ferrante – CEO di Artist First, che ha prodotto l’evento, “è il sottotitolo di questo incredibile evento. Ma è anche la metafora che accompagna il percorso che abbiamo vissuto in questi lunghi mesi, dal lockdown alla ripartenza”. Il set durerà solo 50 minuti, ma le canzoni si susseguiranno su uno sfondo sempre diverso di luce, che ne rispecchierà il contenuto. “Sarà un patrimonio di tutti, è per questo che abbiamo voluto insistere sulla gratuità dell’evento, rinunciando anche a degli sponsor”, ha precisato Ferrante.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.