Home News Dai calzini all’orologio arcobaleno, Sala lancia la Pride Week

Dai calzini all’orologio arcobaleno, Sala lancia la Pride Week

Nel 2019 aveva lanciato la Pride Week indossando un paio di calzini arcobaleno, seduto su una poltrona rossa. Quest’anno il sindaco Giuseppe Sala sceglie la stessa poltrona, ma al posto dei calzini indossa un orologio con polsino arcobaleno e in un post su Instagram lancia le iniziative previste per il Pride: “E’ l’ora del Pride”, il testo del post del sindaco.
“Ripartiamo dai diritti” è il tema dell’edizione del Milano Pride di quest’anno che da oggi al 27 giugno proporrà spettacoli di teatro, installazioni luminose, talk e spazi dedicati alle famiglie. Sabato 26, un evento finale all’Arco della Pace con ospiti e performance. (MiaNews)

Commenti FB
Articolo precedenteCovid, Moratti: Lombardia prima regione che raggiungerà immunità di comunità
Articolo successivoSindacalista ucciso a Biandrate, le condanne e i silenzi
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version