Comunali, Salvini: chiederemo passo indietro a partiti [VIDEO]

0
79

“Se non c’ è nessun veto su Bertolaso a Roma e Albertini a Milano, sono la persona più felice del mondo, da milanese di nascita e romano di residenza. Chiederemo a tutti un gesto di amore per queste città e un passo indietro ai partiti. Io lo faccio anche domani mattina”: lo ha affermato il leader della Lega Matteo Salvini durante il punto stampa organizzato in Piazza Città di Lombardia questa mattina, parlando della scelta dei candidati del centrodestra per le elezioni comunali. “Faccio parte di una squadra e serve il consenso di una squadra, non nascondo che io sarei già in piazza a sostegno di Guido a Roma e Gabriele a Milano da ieri, non da domani. Detto questo se non ci fossero le condizioni siamo in grado di fare scelte altrettanto importanti, rimango convinto che siano due grandi risorse”. Per quanto riguarda il tavolo con la coalizione di centrodestra per la scelta del candidato sindaco per Milano, ha confermato che si svolgerà mercoledì. “Certo, l’abbiamo chiesto noi. Usciranno nomi? Questa settimana la mia priorità è il diritto al lavoro. Matrimoni, centri commerciali, ristoranti al chiuso, poi se i candidati ci saranno tra una o due settimane… sui vota a ottobre quindi l’importante è che prima o poi ci siano”. (MiaNews)

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteMilano 2021, stasi centrodestra: nuovo corteggiamento ad Albertini?
Articolo successivoScala, Fontana: riapertura simbolica per cultura e spettacolo
Luca Levati
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.