Feste in casa e al ristorante, ancora sanzioni. Alla Darsena invece “liberi tutti”

Mentre alla Darsena e alle Colonne) andava in scena il "liberi tutti" con assembramenti senza controlli sono state decine, invece, le sanzioni per feste in casa o in locali pubblici. E Sala? E la polizia locale?

104

Non sono mancati, nella giornata di ieri e nel corso della scorsa notte, gli interventi dei Carabinieri, sia a Milano che in provincia, per assembramenti e violazioni delle normative anti-covid da parte di privati cittadini e di gestori di esercizi pubblici quali bar e ristoranti.

Intanto alla Darsena (e alle Colonne di San Lorenzo) migliaia di persone si sono ritrovate fin dal pomeriggio affollando gli spazi che si affacciano sullo specchio d’acqua ma non ci sono stati controlli di nessun tipo, nemmeno a livello preventivo (E Sala? E la Polizia Locale? Boh).

Alle ore 15:00 di ieri, 24 aprile, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile sono intervenuti in via Sammartini a Milano ove erano stati segnalati rumori provenienti da un appartamento dello stabile. Giunti sul posto i militari hanno accertato la presenza di 9 persone, di età compresa tra i 21 ed i 54 anni, intente a festeggiare un compleanno. Tutti i partecipanti sono quindi stati sanzionati per la violazione delle normative relative al contenimento del covid-19 compreso il proprietario dell’abitazione, un 51enne ecuadoregno.

Alle 17:00 circa dello stesso giorno, vari equipaggi sono intervenuti in via Padova a Milano dove, all’interno di un ristorante, erano presenti 31 persone, tutte di origine sudamericana, che stavano festeggiando un compleanno. Il titolare del locale, un 32enne peruviano e tutti i presenti sono quindi stati sanzionati ed il locale chiuso provvisoriamente per 5 giorni.

Poco più tardi, alle ore 18:20 circa, in piazza Giussani a Cormano, i Carabinieri della locale Stazione, su richiesta di alcuni residenti della zona, hanno sanzionato un 37enne italiano, titolare di un esercizio pubblico, e due avventori, italiani e di età compresa tra i 35 ed i 38 anni, sorpresi a consumare bevande ai tavolini esterni di pertinenza del locale.

Nella serata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Cassano d’Adda sono invece intervenuti a Pioltello in piazza Mercato ove, all’esterno di un locale sono stati sorpresi 6 giovani, 5 italiani ed un tedesco tra i 18 ed i 23 anni, assembrati in violazione delle norme di imposte per il contenimento dell’emergenza e quindi tutti sanzionati ed allontanati.

Non sono mancati gli interventi anche nel corso della nottata, a San Donato Milanese i Carabinieri della Compagnia sono intervenuti in via Alfonsine in quanto era stata segnalata una rissa in atto tra una ventina di giovani che, unitamente ad altri, si erano radunati in strada in violazione delle norme anti-contagio. All’arrivo sul posto degli operanti, tutti i partecipanti alla rissa sono riusciti a dileguarsi ma sul posto sono stati comunque identificati e sanzionati 7 giovani.

Anche in via Revere a Milano, alle ore 01:00 circa di questa notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile, dopo essere intervenuti per schiamazzi provenienti da un’abitazione, hanno accertato la presenza di 4 ragazzi, radunatisi per trascorrere insieme la serata. Tutti i giovani, italiani e di età compresa tra i 17 ed i 23 anni, compreso il locatario dell’appartamento, un 20enne, sono quindi stati sanzionati.

 

 

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.