Morti in corsia a Saronno, confermato l’ergastolo per Cazzaniga

115

E’ stato confermato l’ergastolo per Leonardo Cazzaniga l’ex primario del pronto soccorso di Saronno ritenuto responsabile di una serie di omicidi, anche di pazienti ricoverati. Lo ha deciso la Corte d’Assise d’Appello di Milano che lo ha assolto per 3 casi su 12. La Corte ha confermato per Cazzaniga anche l’isolamento diurno per tre anni e ha dichiarato il non doversi procedere per prescrizione nei confronti di quattro medici della commissione ospedaliera, chiamata a valutare l’operato di Cazzaniga e che in primo grado erano stati condannati a 2 anni e sei mesi per favoreggiamento.

Print Friendly, PDF & Email