Aggredita alla fermata del bus, salvata dalle urla di un cittadino

95

Una ragazza di 19 anni è stata aggredita la notte tra sabato e domenica, poco dopo essere scesa dal bus, a Cinisello Balsamo. A salvarla dallo stupro sono state le urla di un residente della zona che ha visto la scena dal balcone.  L’aggressore,  un corpulento 23enne, con un documento d’identità apparentemente falso, l’aveva spinta a terra a forza, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti nell’indagine coordinata dalla Procura di Monza. Provvidemziale + stato l’intervento di un uomo che ha gridato dal balcone di casa e poi ha chiamato le forze dell’ordine. Sul posto sono arrivati immediatamente i carabinieri che, nelle ore successive, sono riusciti ad individuare l’aggressore, riconosciuto dalla ragazza.  Lui, ufficialmente senza fissa dimora, non è mai risultato in alcuna banca dati. I documenti che aveva addosso al momento dell’arresto, che lo vedrebbero nato in Egitto 23 anni fa, dovranno ora essere validati dall’ambasciata.

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.