“Il Comune di Seregno ha proposto appello al Consiglio di Stato contro la sentenza del TAR che ha annullato l’operazione tra A2A e AeB e il 18 marzo ci sarà l’udienza per la sospensiva del provvedimento del giudice di primo grado. Ho pertanto sollecitato un intervento dell’AGCM (Autorità Garante della concorrenza e del mercato) affinché possa tutelare gli interessi pubblici tra cui la necessità che tale operazione sia preceduta da una gara pubblica”, così Marco Fumagalli, consigliere regionale del M5S Lombardia. “Qualora”, aggiunge, “il Consiglio di Stato dovesse sospendere l’annullamento ravvisando come già fece in precedenza la carenza ad agire del consigliere Tiziano Mariani, la tutela dell’interesse pubblico verrebbe completamente ignorata. Esorto pertanto l’AGCM ad intervenire con i poteri conferitegli dalla legge a protezione della concorrenza e delle norme che la regolano a cominciare dalla necessità di esperire gare pubbliche come previsto dalla normativa di derivazione comunitaria” .“Se l’AGCM non interviene significa che nessuno tutela l’interesse pubblico e nemmeno coloro che rappresentano gli elettori possono efficacemente attuare azioni a contrasto dell’illegalità. Tutto questo mi porta a pensare che la democrazia, la legge e la sua applicazione sono subordinate agli interessi dei poteri forti e di quella parte politica che da questi poteri è sostenuta”, conclude Fumagalli.

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.