Covid, Sala: deluso da Regione, convocati a cose fatte [VIDEO]

44

“Tecnicamente credo che abbiano analisi dal punto di vista medico scientifico che portano alla chiusura. Certo, una chiusura così repentina mette in difficoltà le famiglie. Discuto un po’ come la Lombardia mantiene i rapporti istituzionali perché ieri la convocazione ai sindaci è stata fatta a cose fatte. Noi abbiamo provato a fare delle osservazioni, ma ci hanno detto che era già tutto definito, allora la prossima volta ci mandino una mail”. Lo ha detto il sindaco Giuseppe Sala, questa mattina, a margine della cerimonia al Giardino dei giusti sull’ordinanza della Regione in vigore da oggi che colloca la Lombardia in zona arancione rafforzato e dispone la chiusura delle scuole. “D’altro canto questo è un po’ lo stile di Regione Lombardia che va da questo finto coinvolgimento ad andare in procura sui fatti della Darsena – ha ribadito Sala -. Io penso che con tutti gli errori che hanno fatto un po’ più di umiltà non guasterebbe. Detto ciò, per il bene dei cittadini noi continueremo invece a collaborare, per esempio sul piano vaccinale, mi pare che anche l’assessore Moratti lo abbia sottolineato, mettendo a disposizione spazi come il Museo della Scienza e della Tecnologia, la Fiera e la Fabbrica del vapore. Quello che tecnicamente possiamo fare per il bene dei cittadini lo faremo, certamente sono molto deluso da come Regione Lombardia intende i rapporti istituzionali”. (MiaNews)

Commenti FB
Articolo precedenteDroga e pistola in garage, due arresti in Brianza
Articolo successivoMilano celebra la “Giornata dei giusti dell’umanità” con 5 nuove targhe [VIDEO]
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.