I Carabinieri della Sezione Operativa del N.O.R.M. della Compagnia di San Donato Milanese, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto, per il reato di tentato omicidio, un 41enne italiano residente a Milano, con precedenti di polizia.
I carabinieri sono intervenuti ieri, intorno alle 19.30, a San Giuliano Milanese, presso l’abitazione di un 33enne italiano, con precedenti di polizia, che era stato trovato dal padre nel proprio letto, cosciente, con una ferita d’arma da taglio al torace. Il giovane, trasportato a Niguarda, presentava una profonda ferita d’arma da taglio al torace ed è stato sottoposto a intervento chirurgico e quindi ricoverato in terapia intensiva, dove versa tuttora in pericolo di vita.
Le indagini dei militari hanno permesso di ricostruire l’accaduto: intorno alle 15 il giovane era stato aggredito dall’uomo con cui intratteneva una relazione, nell’abitazione dello stesso 41enne fermato successivamente, al culmine di una lite. Nel corso del sopralluogo, effettuato da personale della Sezione Rilievi del Comando Provinciale di Milano, sono stati rinvenuti, all’interno dell’appartamento dell’aggressore, e sottoposti a sequestro un piumone, alcuni asciugamani intrisi di sangue ed un coltello da cucina di grosse dimensioni trovato all’interno della lavastoviglie e verosimilmente utilizzato come arma del delitto. Il 41enne è stato portato a San Vittore, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.