Osnago, l’ad della Voss investe un sindacalista al presidio contro i licenziamenti

La ditta della Brianza lecchese licenzia tutti i lavoratori e il dirigente si scaglia contro di loro al presidio mandando in ospedale il segretario generale della Fim Cisl Lombardia Andrea Donegà.

144

Il segretario generale della Fim-Cisl della Lombardia Andrea Donegà è stato investito dall’auto dell’amministratore delegato della Voss Fluid, ditta di Osnago,nella Brianza lecchese, durante un presidio con i lavoratori davanti all’azienda. È accaduto ieri, 23, dicembre. Donegà è stato portato in ospedale a Mérate per accertamenti e poi dimesso. Il sindacalista ha riferito che prima un consulente dell’azienda “ha inveito contro i lavoratori con tono minaccioso dicendo ‘vedrete tra qualche ora come dovrete vergognarvi'”. “Poi è arrivato l’amministratore delegato – aggiunge – che ha iniziato a urlare che dovevamo vergognarci, inveendo con insulti pesantissimi contro i lavoratori e i sindacalisti”. Secondo il racconto di Donegà l’ad della Voss “ha accelerato investendomi e facendomi cadere. Fortunatamente le persone lo hanno fermato”. Il presidio, spiega la Fim-Cisl, proseguirà anche a Natale, con la solidarietà degli abitanti di Osnago che hanno annunciato di voler preparare il pranzo del 25 dicembre per i lavoratori in protesta. “Quanto è accaduto alla Voss Fluid di Osnago in provincia di Lecco è un fatto di una gravità inaudita” che riporta “indietro di secoli l’orologio delle relazioni industriali”. Lo dichiarano in una nota congiunta la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, ed il segretario generale della Fim Cisl, Roberto Benaglia. “Questo gesto davvero grave ed inaccettabile  poteva avere conseguenze irreparabili”. L’azienda produttrice di componenti per macchine di movimento terra è stata acquisita dai tedeschi di Voss nel 2016. Da allora non c’è stato alcun investimento fino al 10 dicembre scorso, quando i vertici aziendali hanno annunciato il licenziamento di tutti i 70 lavoratori il 31 dicembre prossimo senza accogliere nessuna richiesta di negoziato per gestire la crisi”. “L’atto di aggressione dell’amministratore delegato della Voss Fluid di Osnago è gravissimo e intollerabile. Va condannato senza alcuna attenuante” per i consiglieri Pd in Regione Lombardia Fabio Pizzul e Raffaele Straniero. Solidarietà anche dalla Cgil e dalla Fiom della Lombardia che hanno diffuso una dura nota di condanna.

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.