“Con senso di responsabilità, rileva Confcommercio Milano, le imprese commerciali accolgono la proposta del Prefetto di aprire i negozi non alimentari (oltre 12mila le attività coinvolte) alle 10.15 a partire dal 7 gennaio 2021, giorno della riapertura delle scuole. Questa decisione, in accordo con Prefettura e Comune, è stata presa per alleggerire il trasporto pubblico, agevolare gli spostamenti degli studenti ed evitare assembramenti. Uno sforzo che ha l’obiettivo condiviso di evitare un nuovo lockdown.” Così Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza, ha commentato l’adesione degli esercizi commerciali alla proposta di sindaco e prefetto di posticipare alle 10:15 l’apertura dei negozi non alimentari, per evitare assembramenti in concomitanza con la riapertura delle scuole.

 

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.