Lombardia zona gialla tra riaperture e appelli alla prudenza

Possono tirar su le serrande bar e ristoranti e ci si può spostare all’interno della regione e tra le altre regioni gialle (tutte tranne Toscana e Abruzzo che sono arancioni). Le limitazioni agli spostamenti tornano dal 21 al 6 gennaio.

145

Da oggi Lombardia in zona gialla. Riaprono bar e ristoranti e ci si può spostare all’interno della regione senza autocertificazione e andare in un’altra regione purché sia gialla. Ma gli appelli sono tutti alla massima prudenza perché il rischio di una nuova impennata di contagi e vittime (la Lombardia ha il triste record di entrambi) è dietro l’angolo tanto che una terza ondata è data quasi per scontata. Resta il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino. Dal 21 dicembre al 6 gennaio torna però il divieto di spostamento tra le regioni così come dalle 22 del 31 dicembre alle 7 del 1 gennaio. A scuola didattica a distanza per le superiori. I centri commerciali sono chiusi nei festivi e prefestivi. Restano chiuse piscine, palestre, teatri e cinema, sale giochi, sale scommesse, sale bingo e slot machine. Al nord zona gialla anche per il Piemonte. Ancora da definire le regole sugli spostamenti tra piccoli comuni nei giorni 25, 26 dicembre e 1 gennaio.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.