Omicidi a picconate, Cassazione, ridurre la pena a Kabobo

100

Va ricalcolata al ribasso la pena definitiva per Adam Kabobo, il trentottenne ghanese che l’11 maggio 2013 uccise a picconate tre persone e ne ferì altre due a Milano. Secondo quanto riporta Il Giorno, la  Cassazione ha annullato con rinvio l’ordinanza del gip di Milano del 27 novembre 2019, che ha riconosciuto la continuazione tra i reati oggetto delle due sentenze di condanna (gli omicidi e quelli tentati) e calcolato la pena complessiva da scontare in 42 anni di reclusione, ridotti a 28 per l’abbreviato. Tra i motivi addotti dalla difesa per l’annullamento e accolti dalla Suprema Corte , “l’ordinanza impugnata si è limitata a indicare gli aumenti di pena, rilevando la conformità della scelta compiuta rispetto al parere del pubblico ministero, annotazione che, senza alcuna indicazione delle argomentazioni condivise, non rende ragione della decisione assunta”.

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.