Violenza donne, panchina rossa a Fabbrica del Vapore

166

In occasione del 25 novembre, Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, verrà inaugurata virtualmente domani, martedì 24 novembre, alla Fabbrica del Vapore, una panchina rossa.
Su ogni panchina dipinta di rosso è presente il numero di emergenza 1522, servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità, attivo 24 ore su 24 a sostegno delle vittime di violenza a cui, secondo i dati Istat, durante il lockdown della scorsa primavera sono arrivati il 73% in più di contatti rispetto allo stesso periodo del 2019.
Sarà possibile seguire l’evento online, alle ore 12.30, in diretta sulla pagina Facebook di Acea Odv (facebook.com/acea.odv). All’inaugurazione partecipano la Vicesindaco Anna Scavuzzo, la Presidente della Commissione Pari Opportunità Diana De Marchi, la Vicepresidente del Municipio 8 Giulia Pelucchi, la Presidente di TheArtLand Aps Laura Tanzi, Riccardo Olivier in rappresentanza di Vapore Ats, la coordinatrice del progetto Amabilità di Libere Sinergie Aps Martina Sironi e Michele Papagna, Presidente di Acea OdV.
Sempre domani, 24 novembre, dalle ore 18 alle 19.30, in streaming su Corriere.it sarà possibile seguire il dibattito “Donne con gli attributi? Stereotipi e linguaggi che uccidono” cui partecipano, moderati da Elisa Greco, autrice del format “Il Ring delle idee”, la Presidente della Commissione Pari Opportunità Diana De Marchi, il Presidente vicario del Tribunale di Milano Fabio Roia, la giornalista del Corriere della Sera Maria Luisa Agnese, l’avvocato matrimonialista Laura Cossar, il criminologo responsabile del Presidio Criminologico Territoriale del Comune di Milano Paolo Giulini, la giornalista Mediaset Sabrina Scampini e Andrée Ruth Shammah, regista e direttrice artistica del Teatro Franco Parenti.
Infine, a partire da domani, la Casa delle donne maltrattate di Milano (Cadmi), che attraverso la guida “La Doppia Violenza – Violenza sulle donne, istituzioni e vittimizzazione secondaria” ha richiamato l’attenzione su un problema troppo spesso trascurato, quello della violenza istituzionale, renderà disponibile sul proprio sito (www.cadmi.org/ladoppiaviolenza) gli incontri/interviste tra la Presidente di Cadmi Manuela Ulivi e la Prima Dirigente della Polizia di Stato Alessandra Simone, tra la Vicepresidente Cadmi Francesca Garisto e il magistrato Fabio Roia e tra la coordinatrice generale di Cadmi Cristina Carelli e Caterina Arcidiacono del Comitato Protocollo di Napoli e docente universitaria.

Commenti FB
Articolo precedenteRicercato tradito da una mazza da baseball
Articolo successivoLa Ravetto e l’antifemminismo: a sinistra poca solidarietà (verso destra)
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.