“Gli elettori del Partito Democratico hanno obiettivamente tributato al partito una vera fiducia, un atto di fiducia: ora credo che sia il momento di utilizzare questa energia che arriva dalle urne per mostrare che il PD può incidere ancora di più nelle sorti del nostro Paese. In questa fase credo che Zingaretti, oggettivamente un vincitore di queste elezioni, debba immediatamente insistere sul tema del Mes, che è qualcosa che non è simbolico, non è una battaglia politica, ma è qualcosa che ci serve”. Così il sindaco Giuseppe Sala, a margine dell’intitolazione del giardino di Porta Romana all’editore Luciano Foà Porta Romana, commentando l’esito del voto delle regionali. L’esito delle urne, ha spiegato Sala, ” è senz’altro positivo rispetto alla mia parte politica, non c’è dubbio. Non mi occuperei tanto degli altri e di commentare com’è andato Salvini e altro ma credo sia il momento di guardare in casa nostra”.

Commenti FB
Articolo precedenteRipristinata la statua di Sant’Antonio vandalizzata in via Farini
Articolo successivoLombardia, premiate le squadre di calcio neopromosse Monza, Mantova e Pro Sesto
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.