Caso Sabrina Beccalli, a Crema è arrivato il generale Garofano

L'ex ufficiale del Ris nominato consulente dalla difesa della famiglia di Sabrina è arrivato a Crema: martedì verranno esaminati i resti trovati sull'auto bruciata.

171

«Martedì sapremo di che tipo di ossa si tratti, attraverso le operazioni peritali. Ogni circostanza va valutata alla luce di elementi oggettivi e ha bisogno di approfondimenti». Il generale in congedo Luciano Garofano, ex ufficiale dei Ris,  è arrivato ieri a Crema in qualità di consulente tecnico, incarico affidatogli dall’avvocato Antonio Andronico, il legale che assiste la famiglia di Sabrina Beccalli.  Per la scomparsa della 39enne, avvenuta a ferragosto, è in carcere l’amico Alessandro Pasini. L’uomo sostiene che i resti della donna siano quelle ossa trovate sulla Panda trovata bruciata. Resti che due veterinari hanno attribuito ad un cane.  «Ogni dichiarazione va verificata alla luce degli elementi emersi», si è limitato a commentare il consulente Garofano, che ha ripercorso il tragitto compiuto dalla Panda.  Martedì inizieranno le  “operazioni peritali”  all’istituto di medicina legale dell’Università di Milano.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.