Il 18 luglio a Estate Sforzesca va in scena “PerfOrmars”

Cinque le coreografie che compongono la serata, create da Ornella Sberna, Gian Rametta, Thomas Signorelli, Giammarco Capogna, Candido Contreras, interpretate dal corpo di ballo formato dai giovani danzatori professionisti di ORMARSLAB. Special Guest: Catherine Zuaznabar (ex ballerina solista del Bejart Ballet).

60

Cos’è la vita?La Compagnia OrmarsPeople cerca di dare risposta a questa fondamentale e atavica domanda attraverso alcune espressioni del percorso di ogni essere umano: ossessione, passione, spiritualità. PerfOrmars va in scena il 18 luglio al Castello Sforzesco di Milano, nell’ambito della rassegna Estate Sforzesca. Cinque le coreografie che compongono la serata, create da Ornella Sberna, Gian Rametta, Thomas Signorelli, Giammarco Capogna, Candido Contreras, interpretate dal corpo di ballo formato dai giovani danzatori professionisti di ORMARSLAB. Special Guest: Catherine Zuaznabar (ex ballerina solista del Bejart Ballet).

PROGRAMMA:

Il cammino

coreografia Gian Rametta

La coreografia rappresenta il percorso spirituale di molte donne e uomini, la cui metà ultima è il raggiungimento della serenità e dellʼarmonia. Unʼazione ininterrotta fatta di gesti e riti, di incespicare e rialzarsi, in cui lʼimpegno attivo è parte indispensabile per il raggiungimento della meta. La danza è un mezzo perfetto per rappresentare e comprendere questi cammini, poiché esprime appieno il rapporto tra spirito, mente e corpo e nasce anchʼessa come rito del singolo o di partecipazione collettiva alla dimensione spirituale e religiosa.

Snail (Lumaca)

coregrafia Thomas Signorelli

Tutto ciò che hai visto, tutto ciò che hai provato, amaro e dolce, pioggia e sole, freddo e notte, è dentro di te. È un piccolo peso che ti rende lenta ma rappresenta è la tua casa e ti accompagna in ogni giorno della tua vita.

Choices

coreografia Giammarco Capogna

“Tra stimolo e risposta c’è uno spazio. In quello spazio è il nostro potere di scegliere la nostra risposta. In quella risposta ci sono crescita e libertà.”

La Regina Nera Della Luna

Coreografia di Candido Contreras

danzata da Catherine Zuaznabar

La donna e la luna, un rapporto antico e archetipico. Due icone e punto di riferimento per il maschile, entrambe ritmate dal proprio ciclo interiore che influisce in maniera possente sull’ “esterno”: il flusso delle maree, la semina e il raccolto, la procreazione e la nascita. Come la Luna, la donna è piena di energia e luce interiore: una luce discreta, non abbagliante, che diventa necessario punto di riferimento per tutti coloro la guardino. “Nella mia coreografia danza una donna che è concetto Universale, anche se attaccata alle proprie radici storiche”. il linguaggio coreografico di Candido Contreras miscela elementi di danza contemporanea, danza afro e danza asiatica.

Corale

musica Ludwig Van Beethoven | coreografia Ornella Sberna

La vera capacità umana è quella di sapersi rialzare e ricominciare ogni volta che si cade: nutrendosi di sogni, rincorrendo ciò che porta al compimento del Sè, si raggiunge la propria Essenza, che si esprime attraverso la Gioia, diventando una forma di “contagio” potentemente collettiva e corale.

Gli spettacoli saranno gratuiti, un dono alla città di Milano da parte della Compagnia OrmarsPeople. Sulla pagina FB maggiori dettagli e il link per prenotare il proprio posto.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.