Pavia, indagini in 35 RSA e accertamenti in 12 strutture

86

Sono 35, su 85 totali presenti sul territorio, le RSA di Pavia finite al centro dell’indagine della Procura della Repubblica per le morti avvenute durante l’emergenza sanitaria da Covid-19. In 12 strutture sono già stati svolti i primi accertamenti, con l’acquisizione di documenti e l’audizione, in qualità di testimoni, di dipendenti delle strutture e familiari degli ospiti. Sono 660, ma si teme che il numero possa aumentare, le vittime per Covid-19 nelle case di riposo pavesi. L’inchiesta vuole far chiarezza e capire se siano state adottate tutte le misure necessarie per arginare il contagio e proteggere gli ospiti. Sotto la lente d’ingrandimento anche le direttive di Regione Lombardia che a partire dall’8 marzo ha fornito indicazioni alle strutture su come accogliere pazienti Covid “in remissione”. Gli inquirenti stanno cercando di capire quante strutture nel pavese abbiano accolto questi pazienti.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.