“Voler Bene all’Italia”, l’appello di Legambiente per riconnettere il Bel Paese

Al via martedì 2 giugno Voler Bene all'Italia, la festa dei piccoli comuni promossa da Legambiente con Uncem e Symbola e un vasto comitato nazionale che dal 2004 si celebra il 2 giugno in occasione della Festa della Repubblica.

25

Quest’anno, lo slogan della campagna, “Riconnettiamo il Paese”, interpreta l’urgenza di connessione territoriale ricordandoci come, durante la pandemia e il lockdown di questi mesi, quattro quinti della popolazione dei piccoli comuni italiani hanno dovuto fare i conti anche con una connessione faticosa e frammentata rischiando, ad esempio, uno svantaggio formativo. Secondo i dati elaborati per Legambiente dal Centro Studi Caire, infatti, tra i piccoli comuni dove le pessime connessioni digitali, la risposta alla domanda di connessione serve solo il 17,4% a fronte di una media del Paese del 66,9%. Un divario digitale pesante. In Lombardia, i piccoli comuni rappresentano il 68% del totale dei comuni della regione. Sono infatti 1034 gli enti locali sotto i 5000 abitanti su un totale di poco più di 1500. Oltre 2milioni di abitanti, il 21% della popolazione lombarda.  “Indubbio è il ruolo dei piccoli comuni nella ripartenza della Lombardia – dichiara presidente Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia – Territori che hanno pagato un alto prezzo durante il lockdown, sentendosi, in alcuni casi, ancora di più isolati”. Legambiente ha preparato un appello per i Sindaci rivolto al premier Giuseppe Conte che vuole porre all’attenzione del Governo su come  “la pandemia ha posto all’attenzione di tutti la necessità di ripensare l’organizzazione e la fruizione dei territori e in questo anche il ruolo che i piccoli Comuni hanno nella tenuta delle comunità, nella qualità della vita e delle produzioni e ponendoli come strategici nel percorso di rilancio dell’intero sistema Paese. Al centro delle infrastrutture per la ripartenza dell’economia dovrà necessariamente esserci la connessione veloce come diritto di cittadinanza che colmi in tempi certi lo scarto del digital divide, ancora oggi oltre 3.900 Comuni sono sprovvisti di linea dati veloce, e che 1.200 Comuni non ricevono un segnale adeguato e stabile per la telefonia mobile e che 5 milioni di italiani non ricevono adeguatamente il servizio televisivo”. Per questo è oggi necessario realizzare infrastrutture leggere in tempi certi, per incentivare lo smartworking specialmente per chi risiede nei borghi, defiscalizzare servizi e attività economiche di qualità, cosi come dare immediata attuazione a tutti quei dispositivi normativi, dalla legge Salva Borghi approvata alla fine del 2017 all’ultimo Collegato ambientale, che possono mettere questi luoghi in condizione di competere e di potere esprimere il loro potenziale. “Chiediamo a tutti i sindaci lombardi di firmare l’appello e di inviarci piccoli video di commento dopo la firma per la campagna social per rafforzare la comunicazione” commentano da Legambiente invitando i sindaci anche a postare per il 2 giugno sui loro social l’inno nazionale eseguito da musicisti nei luoghi amati  del loro territorio con gli hashtag #volerbeneallitalia #riconnettiamoilPaese  #innoaipiccolicomuni”

A questo link i dati elaborati per Legambiente dal Centro Studi Caire e a questo link l’appello al Governo e ai Sindaci.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.