MANTOVARCHITETTURA, il progetto culturale ideato e organizzato dal Polo di Mantova del Politecnico di Milano, ogni anno si rinnova e oggi, alla settima edizione e in una situazione difficile per il Paese, si trasferisce dai luoghi storici della città sulla piattaforma www.mantovarchitettura.polimi.it, canale YouTube Mantova Campus. Dall’8 maggio al 12 giugno, ogni giorno dal lunedì al venerdì alle 18, sarà infatti pubblicato un evento.

Gli ospiti internazionali di questa edizione sono l’architetto cileno e visiting professor del Politecnico di Milano Cristián Undurraga, l’architetto newyorchese Andrew Berman, Uwe Brückner, fondatore e direttore creativo di ATELIER BRÜCKNER di Stoccarda e gli architetti svizzeri dello studio Inches Geleta, che illustreranno i loro progetti più recenti. E poi ancora Anthony Vidler, storico e critico dell’architettura moderna e contemporanea, specializzato in architettura francese dall’Illuminismo ad oggi, docente presso la Cooper Union. Da Melbourne arriverà invece il punto di vista di Guillermo Aranda-Mena sull’identità del patrimonio culturale. Stefano L’Occaso, storico dell’arte ed ex Direttore del Polo Museale della Lombardia, guiderà poi il pubblico attraverso le architetture di Palazzo Ducale di Mantova, mentre gli architetti Paolo Zermani e Gabriele Lelli saranno ospiti nelle aule virtuali dei Laboratori del corso di Laurea in Progettazione dell’Architettura.

Come sempre, sono quindi molti i temi attorno ai quali si svolgerà MANTOVARCHITETTURA: Cristina Mazzantini illustrerà il progetto di arte, architettura e design intitolato Quirinale Contemporaneo e inaugurato lo scorso anno dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella; Alessandro Balducci proporrà una lezione dal titolo La Città del XXI secolo di fronte ai cambiamenti dell’economia e della società. E ancora: Carlo Peraboni dialogherà con Tessa Matteini e Chiara Visentin di trasformazioni del paesaggio e di futuro degli spazi pubblici; Roberto Dulio introdurrà l’intervento di Michela Rosso sulla satira nell’architettura; Nicola Braghieri racconterà l’utilizzo del collage nelle rappresentazioni architettoniche dal tempo delle avanguardie artistiche fino ai giorni nostri; Marco Introini presenterà una serie di ritratti di architetture realizzati nel corso della sua carriera di fotografo. I docenti e ricercatori del gruppo Hesutech del MantovaLab presenteranno i risultati del primo corso di formazione post-laurea organizzato dal Politecnico sui temi dell’HBIM – Heritage Building Information Modeling.
Per la prima volta, inoltre, si potranno rivedere alcuni eventi delle edizioni passate tenute nei luoghi simbolo della città come il Tempio di San Sebastiano e il Teatro Bibiena: le conferenze di Eduardo Souto de Moura e di Sean Godsell, le lezioni di João Mendes Ribeiro e Martin Corullon e quelle di Javier Corvalán e Pierre-Louis Faloci. MANTOVARCHITETTURA è un progetto culturale ideato e organizzato dal Polo di Mantova del Politecnico di Milano, nell’ambito delle attività della Cattedra UNESCO in Pianificazione e tutela architettonica nelle città patrimonio mondiale dell’umanità, in collaborazione con la Scuola Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni, Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente del Costruito, Dipartimento di Architettura e Studi Urbani e con la collaborazione scientifica della rivista Casabella. Anche quest’anno si confermano i partner storici di MANTOVARCHITETTURA: il Comune di Mantova, il Comune di Sabbioneta, il Complesso Museale di Palazzo Ducale, gli Ordini degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori delle Province di Mantova e Verona, Corraini Edizioni.

 

 

[MIANEWS]

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.