Intesa didattica tra Politecnico di Milano e conservatorio “G. Verdi”

247

Ingegneria, architettura, design e musica sono da oggi più vicini grazie all’accordo di collaborazione, per percorsi di formazione congiunti, tra Politecnico di Milano e Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano. La convinzione dei promotori dell’intesa quinquennnale – firmata nell’Aula Magna del Politecnico di Milano, alla presenza di Ferruccio Resta ed Emilio Faroldi, Rettore e Prorettore Delegato del Politecnico di Milano, e di Raffaello Vignali e Cristina Frosini, Presidente e Direttore del Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano – è che “spesso dalla commistione di competenze nascono figure trasversali”. Le due istituzioni lavoreranno alla formazione di studenti, a cui sarà data la possibilità di frequentare “a ponte” insegnamenti attivati presso il Politecnico e presso il Conservatorio. Verranno sperimentate nuove modalità didattiche (in particolare di e-learning); attivati master congiunti; introdotti assegni di ricerca e nuove borse di studio; sarà possibile svolgere periodi di stage, lavorare a tesi e progetti di laurea o diploma accademico frequentando le due istituzioni. “Con questo accordo il Politecnico conferma la ferma volontà di fare rete con le istituzioni di eccellenza sia a scala territoriale sia a scala globale” sono le parole del Politecnico Ferruccio Resta. “Una sintonia di valori – sottolinea Emilio Faroldi – quella propria delle discipline ingegneristiche, architettoniche e musicali, che nasce dal rappresentare ambiti composti da una duplice anima: quella tecnico-scientifica, da un lato e quella teorico-umanistica dall’altro”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.