Coronavirus, i NAS sequestrano le cartelle del “Paziente 1”

114

I carabinieri del Nas di Piacenza, su disposizione della Procura di Lodi, hanno sequestrato le cartelle cliniche del paziente 1 presso l’ospedale di Codogno mentre a Lodi hanno ispezionato gli uffici della Asst. “L’iscrizione di procedimento, allo stato a carico di ignoti, è apparsa doverosa” ha spiegato il Procuratore di Lodi Domenico Chiaro, aggiungendo che “l’indagine è volta all’individuazione di possibili ritardi od omissioni nella gestione del paziente e della struttura dopo la scoperta del contagio”. La Procura di Lodi ha voluto sottolineare “la piena solidarietà per i sanitari dell’Ospedale di Codogno, considerate vittime dell’eventuale reato commesso, che ancora oggi stanno resistendo alle restrizioni imposte dalle autorità sanitarie”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.