Coronavirus, il sindaco di Saronno: “rischiamo 1200 morti”

1700

Il sindaco di Saronno (Va) Alessandro Fagioli, della Lega, ha deciso di inserire, nell’ordinanza pubblicata sul sito, come “concetti esemplificativi” la stima di 1200 morti per giustificare la chiusura del mercato cittadino. Secondo i calcoli di Fagioli “la città di Saronno ha poco meno di 40mila abitanti e qualora, nel caso peggiore, venissero tutti contagiati, rischieremmo di avere, stando al 3% di decessi, circa 1200 decessi”. Un dato per sua stessa ammissione del tutto privo di ogni fondamento scientifico e che rischia di provocare un senso di panico ingiustificato nella popolazione ma, sempre secondo il sindaco Fagioli, “non avendo al tempo stesse controprove, è da tenere in considerazione per la tutela della salute pubblica”. Al momento in provincia di Varese non ci sono casi di coronavirus. A Legnano, comune vicino a Saronno ma in provincia di Milano, sono risultati positivi al tampone due uomini di 61 e 62 anni, parenti tra loro e residenti a Rescaldina, sempre in provincia di Milano, uno dei due è primario in un ospedale in provincia di Bergamo.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.