Con un furgone sfonda il cancello della caserma dei Carabinieri di Sesto dove si trova il figlio

156

L’intenzione era forse quella di farlo evadere dalla caserma dei carabinieri dove era recluso dopo essere stato arrestato per via di un decreto di espulsione risalente al 2019. Così, alle 2 della scorsa notte, la madre 51enne di un ragazzo bosniaco si è lanciata con un furgone contro la recinzione della caserma di via Luigi Pirandello. La donna, che si era presentata dai militari, insieme alla moglie e alla sorella del figlio 26enne, per consegnare vestiti e alcuni oggetti personali, prima ha fatto diverse segnalazioni luminose verso la struttura, poi ha accelerato andando a impattare con il furgone edile contro la recinzione. La donna è stata arrestata dagli uomini del Radiomobile per distruzione di opere militari. Un reato che prevede una pena fino a 8 anni di reclusione. La 51enne si trova ora reclusa presso il carcere di San Vittore, mentre il figlio è stato trasferito nella struttura detentiva di Monza. Inoltre, la polizia stradale ha anche sanzionato la donna per eccesso di velocità, danneggiamento a seguito di sinistro e il numero superiore ai limiti consentiti di persone a bordo. (MiaNews)

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.