Il Consiglio regionale lombardo “si conferma l’assemblea regionale che presenta i costi per la politica più bassi d’Italia”, pari a 2,42 euro pro capite l’anno a cittadino. Il dato è stato ricordato dal presidente dell’Aula, Alessandro Fermi, nel tradizionale scambio di auguri natalizi, con i giornalisti, a Palazzo Pirelli, durante la pausa dei lavori della sessione dedicata al Bilancio. Presenti anche i vice presidenti Carlo Borghetti e Francesca Brianza, e il consigliere segretario Giovanni Malanchini. Fermi ha ricordato anche l’attività svolta dall’assemblea consiliare nel corso del 2019: 28 leggi approvate tra le quali quella per la rigenerazione urbana e quella che ha avviato la fusione sulle società partecipate regionali, 2 proposte di referendum, 13 proposte di atto amministrativo e 22 proposte di nomina. E’ aumentata inoltre “sensibilmente” rispetto all’anno precedente l’attività di indirizzo, con 19 Risoluzioni approvate (erano 9 nel 2018), 74 mozioni (lo scorso anno 46) e circa 300 ordini del giorno, per una attività di indirizzo che è in linea con quella del secondo anno della scorsa legislatura. Guardando al 2020 invece, Fermi ha sottolineato l’appuntamento con i 50 anni dall’istituzione delle Regioni, istituite, con la prima elezione dei Consigli regionali, nel 1970. Per l’anniversario saranno organizzati eventi come convegni e mostre “non solo per ricordare cinquant’anni di storia, ma per stimolare soprattutto una riflessione sul regionalismo e su quanto si sta facendo per un rilancio del progetto dell’autonomia”. Altro ‘compleanno’ importante sarà quello del Grattacielo Pirelli, sede del Consiglio regionale, che nel 2020 festeggerà i 60 anni dalla costruzione.

L’anno per l’Aula del Pirellone si aprirà inoltre con le attese visite dell’arcivescovo di Milano Mario Delpini (in programma il 28 gennaio) e della senatrice Liliana Segre (prevista il 18 febbraio) e di Alvin Berisha, il ragazzo lecchese di origini albanesi “rapito” dalla madre che lo aveva voluto con sé a combattere la jihad e che è stato liberato dopo delicate operazioni di intelligence (atteso al Pirellone il 14 gennaio). A distanza dunque di sei anni dalla visita del Cardinale Scola, la prima di un capo della Chiesa ambrosiana nell’Aula consiliare, l’arcivescovo Mario Delpini terrà un discorso ai Consiglieri regionali e visiterà la sede del terzo parlamento nazionale. Il programmato incontro con Liliana Segre nasce invece dall’approvazione quasi unanime di una mozione da parte dell’Assemblea regionale, un documento che ha manifestato stima e solidarietà alla senatrice.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.