Scontro bus-camion, indagati i conducenti dei due mezzi

87

Entrambi i conducenti dei due mezzi che si sono scontrati sabato mattina sono indagati per omicidio stradale aggravato  e lesioni colpose, come atto dovuto a garanzia degli indagati per svolgere tutti gli accertamenti e come avviene sempre in questi casi. Il pm  Rosario Stagnaro ha poi disposto gli esami tossicologici sui conducenti (i risultati sono attesi per i prossimi giorni) e ha dato una delega ampia alla Polizia locale milanese per effettuare una serie di indagini al fine di ricostruire la dinamica esatta dell’incidente. Lo scontro tra il filobus e il camion di rifiuti, avvenuto alle 8.09 di sabato all’incrocio tra viale Bezzi e via Marostica, nella zona nord-ovest di Milano, e costato la vita ad una donna di 49 anni, è stato ripreso, tra l’altro, da una telecamera privata di un palazzo nelle vicinanze del luogo dell’incidente. Il video mostra che l’autista del bus della linea 90/91, che procedeva a velocità elevata, non si è fermato al semaforo rosso e per questo il mezzo è andato a schiantarsi contro il camion che, invece, avanzava con il verde. Gli inquirenti dovranno valutare ancora diversi elementi, tra cui anche la velocità esatta dei due mezzi, prima di avere delle risposte certe sul terribile incidente che ha provocato 12 feriti, portati in ospedale (ricoverati anche i due conducenti del filobus Atm e del mezzo dell’Amsa), e un morto, la donna filippina finita in coma e deceduta domenica. Per capire, poi, il motivo per il quale l’autista del filobus, che ha bruciato il ‘rosso’, si sia distratto ci saranno anche accertamenti sul suo cellulare che è stato sequestrato, così come i due mezzi.
Il conducente del filobus  ha 28 anni e lavora ad Atm dall’inizio della primavera del 2019. A quanto si apprende,  avrebbe superato con giudizio di idoneità le prove previste dall’azienda dei trasporti e dalle norme che regolano il settore, inoltre sarebbe stato sottoposto a controlli periodici di tipo tecnico, come da prassi.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.