Il terrorista yemenita bloccato da un senegalese

0
139

E’ stato un senegalese a bloccare il 23enne yemenita che martedì ha aggredito un militare davanti alla Stazione Centrale di Milano. “Ero diretto al mercato di via Benedetto Marcello, ho visto quel tipo colpire il soldato, ho preso la catena di una bici e così l’ho steso” racconta oggi in un’intervista al Corriere della Sera l’uomo, Samba Diagne, 53 anni, disoccupato. Successivamente, il terrorista è stato bloccato dai carabinieri.  “Non potevo andarmene – racconta il senegalese al Corriere – . Ho visto con la coda dell’occhio che a un palo stradale, lì vicino, c’era la catena di una bicicletta che avevano rubato. Sono andato a prendere la catena, che si è sfilata facilmente, e sono tornato verso quel tizio” . “Gli ho dato un colpo unico, netto, forte. Alla spalla. L’ho steso”. Grazie al suo intervento, lo yemenita, che aveva delle forbici in mano,  non ha più potuto agire. Il rischio era che colpisse altri passanti. Invece, grazie al coraggio del senegalese, è stato bloccato. I militari hanno poi arrestato il 23enne: per gli inquirenti il suo è stato un gesto isolato e disperato.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.