Lissone, sequestrato deposito abusivo di rifiuti (VIDEO)

213

Imballaggi misti e scarti di apparecchi elettrici ed elettronici sono stati scoperti nei capannoni di uno stabilimento industriale di Lissone (MB), che pur formalmente operante nel campo del trattamento dei rifiuti, di fatto non era in possesso delle autorizzazioni necessarie. L’area è stata posta sotto sequestro. I carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Milano sono intervenuti militari della Compagnia di Desio su segnalazione dei cittadini, insospettiti dal ‘via-vai’ di camion dalla zona. Nel sito erano presenti 35 metri cubi di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi e altri 25 metri cubi di rottami ferrosi stavano per essere scaricati da un Tir anch’esso poi sequestrato. In particolare, riferiscono i Carabinieri, nell’impianto veniva operata un’ illecita attività di gestione, raccolta e smaltimento di rifiuti speciali, come evidenziato anche dalla presenza di un “ragno” utilizzato per la movimentazione e lo stoccaggio. Il valore di sequestri è di circa 800.000 euro. “Ringrazio i cittadini di Lissone che, con la loro segnalazione, hanno permesso il sequestro di un sito di stoccaggio abusivo di rifiuti. Ciò conferma che, sul tema, in Lombardia c’e’ molta attenzione da parte delle istituzioni e delle forze dell’ordine”. Cosi’ in un a nota l’assessore all’Ambiente e Clima della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo.

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.