Entrambi i progetti candidati per le Olimpiadi invernali 2026 “capitalizzano la tradizione e l’esperienza degli sport invernali, con sedi della Coppa del Mondo di prim’ordine, appassionati, volontari e organizzatori di eventi. Hanno pienamente integrato la filosofia di Agenda 2020 olimpica e hanno gli atleti al centro dei loro piani”. Si esprime così Octavian Morariu, presidente della Commissione di valutazione del Cio (il Comitato olimpico internazionale) che oggi pubblica, a un mese dall’assegnazione dei Giochi, un report di valutazione sulle candidature Milano-Cortina e Stoccolma. Il report fornisce una valutazione approfondita dei due candidati sulla base delle visite della commissione nei mesi scorsi e l’analisi degli archivi di candidatura e documentazione aggiuntiva presentati. Il report servirà come guida per i membri del CIO prima di votare il 24 giugno alla 134a sessione del CIO a Losanna. Secondo la sintesi di Morariu: “I due candidati hanno allineato i loro concetti con il loro contesto e obiettivi locali a lungo termine. Tutto ciò ha portato a notevoli risparmi sui costi ea un modello di hosting più sostenibile che è la nuova realtà per i Giochi”.
Nella parte di report che riguarda Milano-Cortina, in particolare, si sottolinea in quanto a ‘vision’ che “la candidatura Milan-Cortina 2026 abbraccia pienamente la sostenibilità e sfrutta l’esperienza, la passione e la tradizione dell’Italia in Italia sport invernali per ispirare gli atleti e offrire benefici a lungo termine le città e le regioni”. Positivo anche il giudizio sul masterplan per le sedi di gara: Il Masterplan di Milano-Cortina, si legge nel report, “è completamente allineato con l’Agenda Olimpica 2020 / Nuova Norma e si basa principalmente su sedi esistenti con 1 nuova sede (hockey su ghiaccio 1) in linea con i piani di sviluppo a lungo termine”. In tema di sostenibilità, uno dei punti cardine valutati dal Cio,Milano-Cortina, spiega il report, “ha sviluppato un completo e ambizioso programma di sostenibilità che si allinea con la città e piani di sviluppo regionale”. “Eccellente” viene poi definita l’experience per gli atleti in una città “dinamica” come Milano e una location “spettacolare” con le Alpi di Cortina. Soddisfacente quanto previsto per il villaggio olimpico così come per i media che prenderanno parte all’evento, mentre per il pubblico la candidatura Milano-Cortina offre un’esperienza “caratterizzata dal fascino e dal carattere cosmopolita di Milano e dagli spettacolari scenari alpini di Cortina e altre zone di montagna”.  (MiaNews)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.