“There Goes My Miracle”, il nuovo singolo di Bruce Springsteen

530
É uscito oggi in tutto il mondo “There Goes My Miracle”, il nuovo singolo di Bruce Springsteen. Il brano è incluso in “Western Stars” (Columbia Records/Sony Music), l’album di inediti in uscita il prossimo 14 giugno.
«Questo lavoro è un ritorno alle mie registrazioni da solista con le canzoni ispirate a personaggi e con arrangiamenti orchestrali cinematici», racconta Springsteen, «è come uno scrigno ricco di gioielli».
“Western Stars”, primo progetto in studio di Springsteen dopo cinque anni, porta la sua musica verso nuove direzioni, prendendo in parte ispirazione dai dischi pop della California del Sud tra la fine degli anni ’60 e l’inizio dei ’70.
Nei 13 brani di “Western Stars” si ritrova una vasta gamma di temi tipicamente americani: dalle autostrade immense agli spazi desertici, dal sentimento di isolamento a quello opposto di comunità, dalla stabilità di casa alla speranza che non svanisce mai.
Si tratta del diciannovesimo album della carriera, registrato principalmente nello studio in casa di Springsteen nel New Jersey, con l’aggiunta di alcune registrazioni realizzate in California e a New York. “Western Stars” è co-prodotto da Bruce e Ron Aniello, che ha anche suonato il basso, le tastiere e altri strumenti. Patti Scialfa ha contribuito alle voci e agli arrangiamenti vocali di quattro tracce. Agli arrangiamenti musicali, compresi gli archi, i fiati, la pedal steel hanno contribuito più di una ventina di musicisti compreso Jon Brion (che suona la celesta, il Moog e la farfisa) e collaborato artisti come David Sancious, Charlie Giordano e Soozie Tyrell.
Tracklist “Western Stars”:
  1. Hitch Hikin’
  2. The Wayfarer
  3. Tucson Train
  4. Western Stars
  5. Sleepy Joe’s Café
  6. Drive Fast (The Stuntman)
  7. Chasin’ Wild Horses
  8. Sundown
  9. Somewhere North of Nashville
  10. Stones
  11. There Goes My Miracle
  12. Hello Sunshine
  13. Moonlight Motel
Tutte le canzoni sono state scritte da Bruce Springsteen.
Commenti FB
Articolo precedenteVernice rosa e striscioni contro Salvini a Milano
Articolo successivoDesio, invalido muore carbonizzato nell’incendio scoppiato in casa
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.