Teatro, al Politeama di Pavia Lirio Abbate racconta i martiri del giornalismo

116

Il giornalismo come vaccino contro le fake news e l’ignoranza, la forza dell’informazione indipendente come contrappeso del potere, la stampa libera in difesa della democrazia: sono questi i temi portanti del racconto di Lirio Abbate nel reading teatrale “Non erano eroi ma giornalisti. La libertà di informare oggi” che andrà in scena a Pavia giovedì 14 marzo al Politeama (Corso Cavour 20).  L’evento, su iniziativa del Collegio Universitario S. Caterina, vede la compartecipazione all’organizzazione del Comune di Pavia e Libera presidio di Pavia.  L’appuntamento a ingresso libero è ospitato all’interno della rassegna cittadina delle “Conversazioni pavesi”. Abbate, vicedirettore de L’Espresso, giornalista di inchiesta e scrittore, parla della libera informazione come argine contro le mafie e che proprio le mafie vorrebbero mettere a tacere anche con metodi violenti. Per questo alcuni nomi e alcune storie sono troppo importanti per poter essere dimenticati. Per fare memoria vengono raccontati, con il contributo di video originali e intercettazioni reali che aiutano a ricostruire le storie di: Giuseppe Fava, Cosimo Cristina, Mauro De Mauro, Giovanni Spampinato, Giuseppe ‘Beppe’ Alfano, Mario Francese e suo figlio Giuseppe, Giancarlo Siani, Mauro Rostagno, Peppino Impastato. Non eroi, ma giornalisti, impegnati sul fronte della verità. “Siamo orgogliosi – dice l’Assessore alla Cultura e alla Legalità del Comune di Pavia Giacomo Galazzodi aprire le porte del Cinema Politeama a questa importante iniziativa, che ci vede collaborare con realtà da sempre impegnate a sensibilizzare la nostra comunità sul contrasto alla criminalità organizzata: il Collegio Santa Caterina e il Presidio di Libera Pavia. Lirio Abbate ci lascerà un forte messaggio che parla di impegno civile, di coraggio e di responsabilità: condividerlo con la città sarà il miglior viatico per prepararci alla Giornata nazionale della Memoria e dell’impegno.  Grazie anche ad Avviso Pubblico, che ha voluto riconoscerci il suo patrocinio

“Non erano eroi ma giornalisti. La libertà di informare oggi”
reading teatrale di e con Lirio Abbate
giovedì 14 marzo al Cinema Teatro Politeama (Corso Cavour 20, Pavia) ore 21
Ingresso libero fino a esaurimento posti

Lirio Abbate è Vicedirettore del settimanale L’Espresso e coordina la sezione Inchieste.
Ha seguito negli ultimi venticinque anni i più importanti processi su corruzione, mafia e politica, e sul traffico di esseri umani. Dalla cronaca giudiziaria è passato al giornalismo investigativo. Ha lavorato all’Ansa e a La Stampa. È autore di numerosi scoop e inchieste giornalistiche. Nel 2014 Reporters sans frontières lo ha inserito fra i “100 eroi dell’informazione” e nel 2015 a Londra, Index on Censorship lo ha annoverato tra le 17 personalità che nel mondo lottano per la libertà di espressione. Ha scritto: La mafia che ho conosciuto (Edizioni Espero, 1996); I complici (insieme a Peter Gomez – Fazi Editore, 2007); Fimmine ribelli (Rizzoli, 2013), I Re di Roma. Destra e sinistra agli ordini di mafia capitale (insieme a Marco Lillo – Chiarelettere, 2015); La lista (Rizzoli, 2017).

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.