Eh beh, stavolta dobbiamo proprio dircelo. Toninelli.

Quello che non è riuscito a fare mezza cosa mezza per Trenord, con i treni che dovevano arrivare e che sono arrivati a spizzichi e bocconi, quello che non si capisce mai un cazzo di quel che dice e del perché lo dice.

Quello che dice che “adesso i soldi li diamo bene, li diamo ai pendolari” quando in Ferrovie dello Stato l’intera struttura è rimasta la stessa, con gli stessi problemi e le stesse pecche. In compenso però il FrecciaRossa inizia a fare sempre ritardo. Pareva brutto andasse meglio del resto della rete. Invece di migliorare gli altri treni meglio peggiorare l’eccellenza.

La verità, a volte (ma solo a volte) arriva dalla gente comune. Dal pendolare che dritto per dritto gli ha sparato in faccia a Toninelli: “La pianti di dire stupidate“. Ecco, questo bisognerebbe fare, piantarla di dire stupidate. E magari far arrivare nuovi treni e nuovo materiale rotabile in Lombardia. Il resto, sono fregnacce.

Scarica la App

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.