(MIANEWS) Milano, 25 GEN – Quattro giovani richiedenti asilo, ospiti della cooperativa “I Girasoli” di Carate Brianza sono stati arrestati con l’accusa di sequestro di persona, lesioni e minacce aggravate dopo aver sequestrato, picchiato e minacciato con un coltello un operatore pakistano di 28 anni dal quale avrebbero preteso il ‘pocket money’ di dicembre, il contributo mensile di 75 euro, che – hanno sostenuto – non avevano ancora ricevuto. E’ successo attorno alle 12 di ieri. L’operatore del centro è riuscito a contattare via messaggio il responsabile della struttura, un cittadino tunisino di 31 anni, spiegandogli quello che stava succedendo. A sua volta, il responsabile ha chiamato i Carabinieri. Gli aggressori, un cittadino gambiano di 24 anni e tre nigeriani tra i 23 e i 20 anni, sono stati quindi arrestati e condotti in carcere a Monza, mentre l’operatore pakistano è stato portato in ospedale per controlli.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.