Nessun picco preoccupante di inquinanti in atmosfera e soprattutto di diossine. Sono rassicuranti i dati presentati ieri pomeriggio (18 ottobre) alla stampa dall’assessore regionale all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, insieme al vice sindaco di Milano e assessore alla Sicurezza Anna Scavuzzo e all’assessore all’Ambiente e Mobilità di Milano Marco Granelli, sulle emissioni che fanno seguito all’incendio divampato domenica sera in via Chiasserini a Milano. All’incontro erano presenti anche i rappresentanti di Città Metropolitana, dell’Ats di Milano, dell’Arpa Lombardia, dei Vigili del Fuoco e della
Protezione civile comunale.

“Vogliamo che siano i dati a parlare – ha affermato l’assessore Raffaele Cattaneo –. Il primo è che le procedure, come ci hanno assicurato i Vigili del fuoco, si concluderanno entro le prossime 24, massimo 36 ore e comporteranno anche lo stop delle emissioni di fumo che in questi giorni hanno creato i maggiori disagi e preoccupazioni ai cittadini. Il secondo dato, che ci è arrivato oggi dall’Ats, è che non c’è stato in questi giorni
alcun accesso, nei Pronto soccorso del territorio, dovuto alle conseguenze dell’incendio o a cause riconducibili a patologie legate alle sostanze respirate”.  “Ma il dato più importante che abbiamo acquisito da Arpa nell’incontro di oggi – ha aggiunto Cattaneo – è che i primi
campionamenti sull’aria ci danno risultati tranquillizzanti”.

Arpa, da una prima rilevazione, ha riscontrato risultati di idrocarburi in linea con i valori di fondo e, per quanto riguarda le diossine, ha rilevato un valore di 0,5 picogrammi per metro cubo.
“Se confrontiamo questo valore con i valori registrati in incendi analoghi, il dato è particolarmente basso. Per esempio nel caso dell’incendio di Bruzzano del 24 luglio 2017 il dato era di 98 picogrammi, nel caso di Corte Olona del 3 gennaio di quest’anno il valore era 11,9 picogrammi – ha precisato Cattaneo -. Ci aspettiamo tuttavia, anche a causa del cambio delle condizioni atmosferiche, che il valore cresca leggermente, restando però largamente al di sotto dei valori citati per i casi analoghi e comunque inferiore a 10, e che nell’arco di un periodo di tempo che va da 2 a 4 giorni, i valori rientrino progressivamente nella normalità”.

I Vigili del Fuoco stanno lavorando perché le operazioni di spegnimento dei rifiuti incendiati nel magazzino di via Chiasserini possano concludersi entro oggi. Questo comporterà, tra oggi  e domani, la diminuzione e la definitiva scomparsa anche dei fumi che si sono levati in questi giorni su alcune aree della città.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.