Meteo, pioggia fino a giovedì poi ancora caldo

96

“Il Mediterraneo continua a essere sede di un’ampia circolazione di bassa pressione che ha il suo centro motore tra Spagna e Tunisia; essa determina condizioni di locale maltempo quanto meno al Centro Sud e sulle Isole maggiori – a dirlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera che aggiunge – “Nei prossimi giorni i fenomeni tenderanno a localizzarsi soprattutto su Sicilia e Sardegna mentre il clima risulterà ancora piuttosto mite ovunque”.

“Non si tratta di una vera e propria perturbazione organizzata; i fenomeni sono irregolari ma possono risultare anche piuttosto intensi data l’energia presente sui nostri mari, specie su Sardegna e settore Ionico, più esposti ai venti umidi da Levante” – dicono da 3bmeteo. Da giovedì la pressione è prevista aumentare e le precipitazioni si concentreranno in particolare su Sardegna e Sicilia. Altrove il tempo sarà più asciutto in un contesto di variabilità. Da venerdì la bassa pressione si allontanerà verso la Spagna ma riuscirà ancora a causare qualche fenomeno su Sardegna orientale e Sicilia ionica. Altrove l’alta pressione porterà tempo più stabile e soleggiato.

Il clima risulterà nel complesso mite con temperature da settembre. Tra giovedì e venerdì ci sarà un ulteriore aumento delle temperature con massime di 24-25°C un po’ ovunque e punte di 26-27°C su Liguria, Toscana, Lazio e Campania. “Questa anomala situazione dovrebbe perdurare per tutto il weekend; successivamente le temperature caleranno per l’arrivo di venti più freschi dal Nord Europa al seguito di una perturbazione in scivolamento lungo le Adriatiche”- concludono da 3bmeteo

Commenti FB
Articolo precedenteRifiuti, sequestrato sito di stoccaggio illegale
Articolo successivoIncendio in via Chiasserini, ancora fumo e odore nella zona nord di Milano
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.