MeetMeTonight, al via la più grande manifestazione di divulgazione scientifica

86

Sessanta stand, 17 talk, 750 ricercatori solo sulla sede di Milano, dieci sedi collegate che costellano la Lombardia e la Campania con 950 giovani scienziati pronti a raccontare tutto delle loro scoperte: l’edizione 2018 di ‘MEETmeTONIGHT – Faccia a faccia con la ricerca’ è la più ricca di sempre e quest’anno è inserita nel circuito ufficiale della Notte Europea dei Ricercatori.

Università di Milano-Bicocca, Politecnico di Milano, Statale di Milano, Federico II di Napoli e Comune di Milano, organizzatori della manifestazione, hanno infatti vinto la call europea che ha consentito di dare respiro più ampio all’iniziativa.

Milano, Brescia, Lodi, Castellanza, Mantova, Cremona, Monza, Edolo, Lecco, Sondrio e, da quest’anno, Napoli, Portici e Procida daranno quindi vita venerdì 28 e sabato 29 settembre a una grande manifestazione di divulgazione scientifica offrendo un impressionante programma di eventi completamente gratuiti (www.meetmetonight.it).

A Milano MEETmeTONIGHT sarà concentrato ai Giardini di Porta Venezia, dalle 10 alle 22 in entrambe le giornate: per l’occasione il Comune di Milano offrirà l’ingresso gratuito all’Acquario Civico, al Planetario “Ulrico Hoepli” e al Museo di Storia Naturale, dove sono previste tante attività per i visitatori di MEETmeTONIGHT. Nel 2017 sono stati registrati oltre 55.000 visitatori solo a Milano.

Come per tutte le sedi coinvolte, le iniziative di MEETmeTONIGHT ruoteranno attorno a cinque aree: “Scienza e Tecnologia”, “Cultura e Società”, “Ambiente”, “Salute” e “Patrimonio Culturale”, all’interno delle quali sono identificati altri cinque argomenti (“Era spaziale”, “Il nostro cibo”, “Acqua sostenibile”, “Medicina personalizzata” e “Il genio di Leonardo”).

Si parte venerdì mattina con i laboratori dedicati alle scuole e si prosegue con mille iniziative fino a sera inoltrata: stand – laboratorio, talk e conferenze su temi tutti nuovi rispetto alle edizioni precedenti, visite guidate e la mostra fotografica “Scatti di Scienza” dove studenti di scuole di ogni grado diventano testimonial del lavoro scientifico.

Tra le novità di quest’anno, la presenza di un “EU Corner” (presente in tutte le sedi) dove sarà dato risalto alla dimensione europea della ricerca. A Milano quaranta ricercatrici e ricercatori direttamente implicati in prestigiosi progetti di ricerca europei (ERC o Marie Curie) si avvicenderanno all’EU Corner in attività di interazione e dialogo con il pubblico, quali l’angolo del ricercatore, speed date e giochi di squadra.  I ricercatori porteranno la loro esperienza di ricerca, vissuta in prima persona, in un contesto rilassato e informale come quello che anima l’intera manifestazione. Nello stesso spazio ci sarà lo stand “Che spettacolo la scienza!”, con tanti esperimenti su affascinanti fenomeni fisici, gestito dalla Rappresentanza a Milano della Commissione europea.

Un’altra grande novità è il PlayDecide. Venerdì 28 settembre cittadini, ricercatori, studenti, professionisti, rappresentanti delle istituzioni parteciperanno a nove sessioni contemporanee dell’evento-dibattito certificato dalla Commissione Europea (www.playdecide.eu) per analizzare e discutere da diversi punti di vista questioni complesse su tre grandi temi: Alimentazione e stili di vita; Gestione ambientale & acqua; Neuroscienze e potenziamento cervello.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.