L’assessore regionale allo Sport e Giovani, Martina Cambiaghi e il sottosegretario ai
Grandi Eventi sportivi di Regione Lombardia, Antonio Rossi hanno partecipato all’inaugurazione della Nuova Accademia internazionale di ginnastica ritmica, la ‘casa delle farfalle’, a Desio (Mb). La nuova struttura ospitera’ gli allenamenti delle atlete di Emanuela Maccarani, campionesse del mondo e continentali con i 5 cerchi, ora pronte per disputare i mondiali 2018 a Sofia (Bulgaria).

CAMBIAGHI: DOPO LA RITMICA A DESIO, L’ARTISTICA IN BRIANZA –
“Oggi diamo una casa alle ragazze della ginnastica ritmica, alle nostre farfalle, portando a Desio non solo il centro federale ma dando anche una struttura nuova e con una palestra che possa permettere loro di continuare e ad allenarsi e farci continuare ad emozionare” ha dichiarato l’assessore regionale allo Sport e Giovani, Martina Cambiaghi durante l’inaugurazione.

UN CENTRO FEDERALE PER LA GINNASTICA IN BRIANZA – “Diamo un
riscontro concreto al lavoro delle atlete e al lavoro dell’allenatrice, Emanuela Maccarani, dei suoi collaboratori, dei dirigenti e di tutta la grande famiglia della ritmica che in
questi anni hanno portato Desio, la Lombardia e l’Italia sul tetto del mondo. Io ho un sogno che vorrei trasformare in realta’: creare un altro centro federale per la ginnastica in
Brianza. Dopo la ritmica a Desio, l’artistica, con Maurizio Allevi e la societa’ sportiva Ginnastica Meda e soprattutto con l’esperienza e il know how di tanti campioni, come Igor Cassina (oro alla sbarra alle Olimpiadi di Atene nel 2004), la Brianza potrebbe essere il centro italiano della ginnastica. Un sogno – ha concluso Cambiaghi – il mio sogno, che cerchero’ di realizzare”.

ROSSI: FARFALLE VANTO PER PAESE, ESEMPIO PER LE RAGAZZE – “Il
mio primo incontro con le Farfalle risale al 2004, ai Giochi Olimpici di Atene, quando insieme abbiamo festeggiato le nostre medaglie per l’Italia. Da allora ho iniziato a seguirle” ha ricordato a margine dell’inaugurazione il sottosegretario della Regione Lombardia con delega ai Grandi eventi sportivi, Antonio Rossi. “Impegno, tecnica e duro lavoro – ha proseguito – sono alla base dei loro successi, ottenuti con esercizi dove l’adrenalina si sposa all’eleganza e a una precisione senza pari nell’esecuzione dei passaggi. Sono un vanto per il nostro Paese e un esempio per tante ragazze e penso che con la realizzazione di questa struttura potranno continuare a migliorarsi per mantenere un livello di eccellenza, portando nuova linfa vitale e ulteriori vittorie all’intero movimento”.

All’inaugurazione, oltre al taglio del nastro, sono stati premiati i tanti atleti meritevoli della ‘grande famiglia’ della ginnastica: le Farfalle della Ritmica, le Fate dell’Artistica femminile, gli azzurri della maschile e dell’Aerobica. I ginnasti e le ginnaste hanno vestito per l’occasione una maglietta per celebrare i 150 anni della FGI (Federazione ginnastica d’Italia), traguardo che verra’ raggiunto nel 2019.

 

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.