Sbattute fuori dall’appartamento Aler che avevano occupato nel settembre scorso in via Cherasco 2 (Niguarda) Giovanna Pesco e la figlia Anna Cardinale, note come le “signore Gabetti” perché, negli anni passati, avevano messo in piedi un florido giro di occupazioni abusive. Grazie alla loro rete di contatti erano in grado di far sfondare la porta e permettere l’occupazioni di alloggi pubblici a chi pagava loro cifre per migliaia di euro. Erano state arrestate nel 2009 e condannate rispettivamente a 3 anni e 4 mesi (la madre) e a 2 anni (la figlia). Dopo l’ultima occupazione era arrivata la denuncia. Ieri lo sgombero da parte della polizia. Gli agenti hanno controllato anche 150 box delle “case rosse” di via Val Maira, sempre in zona Niguarda: in 65 di questi c’erano vetture o moto risultate rubate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.