Un 27enne egiziano si è dato fuoco a Milano, all’angolo tra viale Zara e via Laurana. L’uomo, regolare in Italia, è stato portato in codice rosso all’Ospedale Niguarda con ustioni di secondo e terzo grado sul corpo ed ora è in gravissime condizioni. In ospedale anche gli agenti che l’hanno soccorso che hanno riportato leggere ustioni sul corpo. Secondo la ricostruzione dei fatti l’uomo si sarebbe dato fuoco dopo l’ennesimo scontro con il suo ex coinquilino.

Sabato pomeriggio si era recato nella macelleria dell’ex coinquilino con cui c’erano tensioni da tempo e dopo aver litigato per una questione di corrispondenza era uscito dal locale rompendo la porta di vetro. Oggi pomeriggio è ritornato nella macelleria di via Ala con due taniche di benzina e al termine di un litigio ha sparso liquido infiammabile nel locale. Quando è uscito il macellaio ha allertato subito le forze dell’ordine; al loro arrivo, l’uomo è corso in mezzo alla strada e si è dato fuoco.

Commenti FB
Elezioni Regionali 12 e 13 Febbraio