Maltempo, serre sventrate nella bergamasca

196

Nuova ondata di maltempo sulla Lombardia. In provincia di Bergamo – spiega la Coldiretti regionale–, a Casazza, i nubifragi delle ultime ore hanno provocato uno smottamento che ha coinvolto l’azienda agricola Agrigottini, mentre a Trescore Balneario per il forte vento un albero di 30 metri si è abbattuto su parte delle serre dell’azienda Molino dei Frati, distruggendo e schiacciando i vasi di ortensie e camelie.

“Le piogge – racconta Roberto Gottini – hanno fatto tracimare un corso d’acqua nelle vicinanze della mia azienda, il terreno ha ceduto e fango e detriti hanno invaso il deposito dove ho stoccato terricci e concimi”. “E’ successo tutto in un attimo – spiega Carlo Donini, uno dei titolari dell’azienda Molino dei Frati – La raffica di vento è stata fortissima: ha strappato da terra un albero molto alto, con un tronco del diametro di circa un metro, che cadendo ha demolito parte delle nostre serre e i vasi di fiori che ora sono inutilizzabili” .

In Val Serina – continua la Coldiretti –, le violente precipitazioni e la grandine hanno colpito a macchia di leopardo provocando danni su circa il 50% del foraggio nella zona tra Algua, Costa Serina e Oltre il colle. Nell’attuale fase stagionale – spiega la Coldiretti regionale – la grandine è l’evento più temuto dagli imprenditori, per le possibili perdite nei raccolti che può provocare. L’andamento anomalo di quest’anno in Italia conferma i cambiamenti climatici in atto che si manifestano proprio con la più elevata frequenza di eventi estremi con sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo, dal caldo al freddo.

Commenti FB
Articolo precedentePicchiata, violentata e ridotta a schiava per anni dal marito
Articolo successivoSicurezza, accordo Ferrovie Nord – Polfer
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.