“Sappiamo perfettamente che questo non è il tempo delle favole ma il tempo di reagire ed è questo che hanno fatto i nostri governi. Dobbiamo avere due convinzioni chiare: la prima è che sarebbe davvero una follia dopo gli sforzi delle famiglie e dei lavoratori andare fuori strada e buttare a mare gli sforzi fatti in questi stiamo anni”. E poi “dobbiamo dare un messaggio di speranza e di impegno per questa nostra nuova stagione di riforme”. Lo ha affermato il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni intervenendo a Milano all’incontro sulle periferie, a sostegno della candidatura di Giorgio Gori alla presidenza della Regione. Per Gentiloni, che ha parlato di periferie non solo urbane “ma anche dell’esistenza” a cui è necessario dare risposte, l’unica possibilità per la Lombardia si chiama “Giorgio Gori e a livello nazionale per la seconda stagione di riforme” si chiama “solo Pd e suoi alleati”.

“L’Italia ha bisogno della Lombardia, ma di una Lombardia, forte, aperta, dinamica, giusta, europea e non di una Lombardia asseragliata che si chiude al suo interno ed egoista: non ne ha bisogno l’Italia, ma non ne hanno bisogno neanche i lombardi”. Parlando del sindaco di Bergamo, Gentiloni ha poi aggiuto: “sapete che ha le capacità politiche e le qualità umane per essere un ottimo presidente della Lombardia”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.