THE HIVES: a Legnano a Luglio

1053

THE HIVES tornano in Italia!

L’uragano rock’n’roll proveniente dalle lande svedesi si esibirà infatti il prossimo Luglio a Milano in occasione dell’edizione 2018 del Rugby Sound Festival.

THE HIVES

Venerdì 06 LUGLIO 2018 @ Rugby Sound Festival – Isola del Castello, LEGNANO (MILANO)

Ingresso in cassa 20,00 €


Prevendite a prezzo speciale 15,00 € + d.d.p.
disponibili sui circuiti Mailticket e Ticketone.

The Hives hanno debuttato più di 20 anni fa con l’album “Barely Legal”, riuscendo a catturare l’attenzione del pubblico fin da subito con il loro garage punk ad altissima energia. Negli anni hanno conquistato numerosi premi e riconoscimenti, venduto milioni di dischi e infiammato palchi in ogni angolo del globo. Il frontman Howlin’ Pelle Almqvist vorrebbe farci credere che tutto questo fosse previsto dal primo giorno ma la verità è un po’ più complicata: “Da ragazzo avevo la sensazione che non si potesse restare nella stessa band per più di 3 album” dichiara Almqvist ridendo. “Non mi sembrava che un gruppo potesse sfornare più di 3 cd validi consecutivi, ma ora ho cambiato idea”.

Con sonorità rock graffianti, una gran faccia tosta e humor assurdo, “Barely Legal” offriva l’introduzione perfetta di ciò che sono i The Hives ancora oggi! Anche i cinque protagonisti (con l’ossessione per il bianco e nero) di questa meravigliosa avventura non sono cambiati: Almqvist alla voce, Nicholaus Arson e Vigilante Carlstroem alle chitarre, Dr. Matt Destruction al basso e Chris Dangerous alla batteria.

È con la pubblicazione di Veni Vidi Vicious(Warner Music, 2000) che la band si fa scoprire in tutto il mondo: hit come “Hate to Say I Told You So” e “Main Offender” consacrano il loro successo in maniera definitiva, l’album diventa disco d’oro in Svezia e The Hives vengono paragonati a mostri sacri quali The Strokes o The White Stripes.

“Quando saliamo sul palco cerchiamo di raggiungere una sorta di estasi clamorosa, una specie di orgasmo che si prolunga per un’ora e mezza”, spiega Almqvist ironicamente.

Dopo il successo di “Veni Vidi Vicious” il gruppo aspetta ben 4 anni prima di far uscire “Tyrannosaurus Hives”, che ottiene il primo disco d’oro negli USA, 5 Grammy svedesi e le recensioni positive di molte importanti riviste, da Rolling Stone a Mojo. Nel 2007 la band produce “The Black And White Album”, loro primo disco confezionato fuori dalla madre patria con nuovi produttori, tra cui Pharrell Williams e Dennis Herring (Elvis Costello, Modest Mouse): il singolo Tick Tick Boom – colonna sonora di diversi film, trailer, show televisivi, video games ed eventi sportivi – diventa all’istante una hit mondiale raggiungendo la Top 40 negli Stati Uniti.

Nel 2012 esce Lex Hives”, primo lavoro autoprodotto dalla loro etichetta Disques Hives e tuttoggi loro ultimo album. Il Lex Hives Tour ha portato i ragazzi svedesi a calcare palchi di tantissimi paesi – compresa l’Australia in compagnia degli AC/DC e i maggior festival del mondo inclusi Reading e Leeds – e quel giro non è ancora finito, con questo ennesimo atteso ritorno in Italia.

The Hives sembrano nati per fare questo mestiere come pochi altri: sanno tenere palchi grandi e piccoli, il pubblico (non solo lo zoccolo duro di affezionati) li adora, danno il 100% ad ogni esibizione, e hanno perfino ottenuto il consenso di artisti del calibro Rolling Stones e The Sonics.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.