“Italia e Libia soci di morte” Blitz studentesco al consolato

558

Blitz dei Collettivi studenteschi milanesi ieri davanti al consolato della Libia a Milano: “Siamo stati al consolato Libico per denunciare i soprusi subiti da milioni di migranti ancora prima di affrontare il Mediterraneo – hanno detto gli studenti – per denunciare gli accordi bilaterali presi dall’Italia con Libia, Mali, Nigeria e Sudan per fermare i migranti ancora prima delle coste italiane. Solo con la Libia, l’ultimo accordo prevede lo stanziamento di 150 milioni di euro per uccidere.

“Il 17 Novembre alle 9:30 – annunciano i Collettivi in una nota – saremo in piazza Cairoli  per dire che gli studenti non ci stanno e che siamo solidali a tutti i migranti. Non accettiamo che le persone vengano tenute fuori dai confini della fortezza europeo nè tantomeno fuori dai diritti una volta arrivati sul suolo italiano”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.