Rho, la pensionata uccisa ha provato a difendersi

555

Ha cercato di difendersi Antonietta Migliorati, la donna di 72 anni assassinata nel suo appartamento di Rho (Mi), giovedì scorso, da qualcuno che molto probabilmente conosceva e che ha fatto entrare in casa. Lo si evince dai primi risultati dell’autopsia. La pensionata è stata colpita più volte ed è morta dissanguata. Il colpo fatale è quello che le ha reciso la giugulare. L’esame necroscopico ha rivelato una tumefazione ad un occhio, compatibile con l’ipotesi che Antonietta Migliorati abbia avuto una colluttazione con l’aggressore. L’ora del decesso è da collocare tra le 14 e le 17.30 di giovedì. Il corpo era stato trovato dalla figlia, preoccupata perché la madre non rispondeva al telefono. L’anziana era anche solita lasciare socchiuso l’uscio di casa per far circolare un po’ l’aria, soprattutto in questo periodo di caldo. E’ probabile dunque che chi si è scagliato con ferocia contro di lei sia stato fatto entrare o abbia trovato la porta già aperta. Dalla casa non mancava nulla. Improbabile che si sia trattato di ladri o rapinatori. La pista più battuta dagli inquirenti è quella dell’omicidio commesso da qualcuno di cui Antonietta si fidava. Per questo dal giorno del delitto si indaga soprattutto tra i conoscenti.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.