E’ morto questa mattina, sabato 5 agosto, all’età di 83 anni, dopo una lunga malattia, il cardinale Dionigi Tettamanzi. Arcivescovo di Milano dal 2002 al 2011, il cardinale si è spento nella Villa Sacro Cuore  a Triuggio (Mb) dove si era ritirato dopo la fine del mandato.

Unanime il cordoglio delle istituzioni:

TETTAMANZI. SALA: “SEGUIREMO SEMPRE I SUOI INSEGNAMENTI SU ACCOGLIENZA E SOLIDARIETÀ”

“Con Dionigi Tettamanzi scompare uno dei protagonisti della storia religiosa e sociale di Milano. Il Cardinale ha orientato l’impegnativa eredità di Carlo Maria Martini nella rivitalizzazione della tradizione ambrosiana dell’accoglienza e della solidarietà. Ha affrontato la critica di tanti rimettendo profeticamente le nostre coscienze  a confronto con i problemi di chi non ha nulla. A Milano il compito di seguire sempre il suo insegnamento”, così il sindaco di Milano Giuseppe Sala.

 

LOMBARDIA.TETTAMANZI, MARONI: DOLORE, FU ARCIVESCOVO DEGLI ULTIMI
“Esprimo dolore e cordoglio per la scomparsa di Dionigi Tettamanzi, l’arcivescovo degli ‘ultimi’. Riposa in pace”. Cosi’ il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, ricorda il gia’ arcivescovo di Milano, Dionigi Tettamanzi, scomparso oggi.

Carlo Sangalli, presidente Camera di commercio e Confcommercio Milano

“La scomparsa del cardinale Dionigi Tettamanzi addolora e lascia un grande vuoto ma resta la sua eredità spirituale, il suo esempio e la sua umanità concreta. Durante gli anni più difficili della Grande Crisi ha realizzato il Fondo Famiglia e Lavoro proprio per sostenere chi più di altri soffriva per le difficoltà economiche. Anche per questo il nostro grazie di cuore e la nostra preghiera a nome di tutto il mondo delle imprese”.

 

Scomparsa cardinale Tettamanzi: il cordoglio della Cgil
La segreteria della Cgil ha espresso il cordoglio di tutta la confederazione per la scomparsa del Cardinale Dionigi Tettamanzi.
“Ci lascia – scrive la Cgil in una nota – una guida e un punto di riferimento morale e civile di laici e credenti. Vicino agli ultimi e a tanti lavoratori in difficoltà, di lui ricordiamo l’attenzione e l’impegno profuso a fianco dei sindacati nella soluzione di molte situazioni difficili e di complicate vertenze”.

 

In riferimento alla scomparsa del cardinale Dionigi Tettamanzi, il segretario generale della Cisl Milano Metropoli, Danilo Galvagni, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“A nome della Cisl esprimo il mio sincero cordoglio per la scomparsa del cardinale Dionigi Tettamanzi, pastore ambrosiano, sempre attento ai bisogni dei più deboli. A lui dobbiamo la felice intuizione e la realizzazione del Fondo famiglia-lavoro, una iniziativa importante a favore dei lavoratori e delle famiglie. Un segno concreto, ma anche di forte vicinanza a chi è stato colpito dalla crisi economica. La sua morte è una grave perdita per tutti noi”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.